//CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN “Animatore digitale nella scuola dell’autonomia: proposte di didattica innovativa” – Seconda Edizione a.a. 2017 – 2018
­
  • mondoscuola_adrformazione

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN “Animatore digitale nella scuola dell’autonomia: proposte di didattica innovativa” – Seconda Edizione a.a. 2017 – 2018

€ 516.00 (iva esclusa)

Tematiche

Le tematiche afferente al corso sono: a) La formazione metodologica e tecnologica dei docenti in relazione alla figura dell’Animatore Digitale; b) Il coinvolgimento della comunità scolastica: azioni e problematiche; c) Il piano di progettazione di soluzioni metodologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola Modalità di erogazione della didattica Il corso viene erogato in modalità e-learning. Utilizzando le credenziali di accesso alla piattaforma telematica, il corsista potrà ritrovare, a sua disposizione, tutti gli strumenti didattici elaborati:

Parte Generale

  • Videolezioni
  • Documenti cartacei appositamente preparati
  • Slide
  • Bibliografie;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per l’approfondimento)

Parte Specifica

  • Documenti cartacei appositamente preparati
  • Slide
  • Bibliografie
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per l’approfondimento)

Destinatari

Il Corso di perfezionamento è destinato a docenti ed aspiranti docenti delle scuole di ogni ordine e grado, professionisti e operatori del settore scolastico, educativo, della formazione, che intendano aggiornare il proprio profilo professionale.

Requisiti di accesso

Per l’iscrizione al Corso è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli:

  • Diploma di laurea quadriennale (vecchio ordinamento);
  • Diploma di laurea triennale e/o laurea specialistica /magistrale secondo il DM 509/99 e successivo;
  • Titolo equipollente conseguito presso università straniere.

Sono inoltre ammessi coloro in possesso del diploma delle Accademie di Belle Arti, dei Conservatori e dell’ISEF e coloro in possesso di un Diploma di Scuola secondaria superiore o titolo di studio di pari grado conseguito all’estero e riconosciuto idoneo I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione. I corsisti sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.

Prova finale

Il Corso prevede l’espletamento di una prova di verifica finale che si svolgerà in presenza mediante la somministrazione di un test a risposte multiple sulle discipline del Corso e la dissertazione di una tesi su una delle discipline della parte specifica del Corso. La tesi sarà redatta in ossequio alle indicazioni fornite allo studente dai Coordinatori del Corso. Possono accedere all’esame finale coloro i quali abbiano regolarizzato la propria posizione amministrativa, decorsi almeno 180 giorni dalla data di immatricolazione ed entro il tempo massimo di 2 anni. La prova finale sarà curata da apposita commissione presieduta da un docente Unitelma Sapienza.

Tasse di iscrizione

La quota di iscrizione è pari ad € 500,00 (Euro Cinquecento/00) + € 16,00 imposta di bollo

COD: PERF15 Categoria:

Descrizione prodotto

Adr Pro Gest Italia srl centro convenzionato IRSAF propone , con L’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza e l’Istituto di Ricerca Scientifica e di Alta Formazione (IRSAF) , per l’anno accademico 2017-2018 il Corso di perfezionamento in “Animatore digitale nella scuola dell’autonomia: proposte di didattica innovativa”, di durata pari a 1500 ore di impegno complessivo con relativa acquisizione di 60 CFU (Crediti Formativi Universitari)” A coloro che avranno superato la prova finale sarà rilasciato il Diploma del Corso di Perfezionamento in “Animatore digitale nella scuola dell’Autonomia: proposte di didattica innovativa”.
Finalità e contenuti generali
Il Corso intende costruire un profilo professionale chiave all’interno dei processi di innovazione previsti dalla legge 107/2015 che sia in grado di conoscere, analizzare, approfondire metodologie e strumenti per favorire l’utilizzo delle tecnologie digitali nella didattica attraverso lo studio, le buone pratiche, le risorse, le idee, i progetti, le letture e le sperimentazioni necessarie per migliorare la professionalità docente e la qualità dei processi di apprendimento in rete. L’ANIMATORE DIGITALE fornisce agli altri operatori competenze e supporto nella progettazione delle attività formative, contribuisce a far acquisire nozioni ed elementi culturali di innovazione didattica; procede all’analisi di modelli nazionali e internazionali utili all’arricchimento delle culture digitali di rete e spendibili nella scelta delle esercitazioni pratiche. Per supportare l’attuazione della Legge 107/2015 e “al fine di sviluppare e di migliorare le competenze digitali degli studenti e di rendere la tecnologia digitale uno strumento didattico di costruzione delle competenze in generale, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca adotta il PIANO NAZIONALE PER LA SCUOLA DIGITALE.”( Commi 56-58-59-60-61- dell’art. 1 Legge 13 luglio 2015, n. 107) Con la presentazione del PNSD il Miur intende lanciare una strategia di innovazione della scuola italiana e del suo sistema educativo. Infatti, se la buona scuola digitale ha già una larga diffusione nelle scuole italiane, lo Stato intende “fare in modo che questo patrimonio diventi sempre più diffuso e ordinario. Per far sì che nessuno studente resti indietro. Per far sì che, nell’era digitale, la scuola diventi il più potente moltiplicatore di domanda di innovazione e cambiamento del Paese (PNSD 2015) Gli ambiti in cui si vengono a concretizzare le azioni del PIANO sono molteplici e di notevole rilevanza: l’accesso, spazi e ambienti per l’apprendimento, identità digitale, amministrazione digitale, competenze degli studenti, digitale–imprenditorialità e lavoro, contenuti digitali, formazione del personale, accompagnamento. Tra gli elementi di maggiore interesse di questa sfida de “la BUONA SCUOLA” e punto di riferimento per una efficace progettazione didattica è l’AZIONE 14 del Framework, una modalità strutturata-pianificata e permanente, comune per le competenze digitali e l’educazione ai media degli studenti. Solo in tale prospettiva la scuola italiana riesce ad affermarsi, anche a livello europeo, come laboratorio di competenze e non luogo di trasmissione di conoscenze. In forza di tali competenze, infatti, viene a determinarsi per ogni alunno quella condizione che è essenziale per l’esercizio attivo della Cittadinanza Digitale, riconfigurazione dei diritti e dei doveri del cittadino europeo legata alla evoluzione tecnologica.

Informazioni aggiuntive

Corsi in presenza